top of page

KENNEL

Da sempre ho amato i cani, un’attrazione fortissima a cui non mi sono mai sottratta; come anche mi sono sempre interessata, partecipando attivamente, al complesso mondo cinofilo.

Nel corso degli anni il mio gusto si è affinato e raffinato, cercando quel preciso cane che mi rappresentasse.

Così è accaduto che ho conosciuto lo ScottishTerrier.

Tra me e lo Scottish c’erano delle affinità; c’era quel reciproco sentirsi a proprio agio e la sensazione che fossimo stati creati l’una per l’altro.

Questo cane è indiscutibilmente affascinante, un fascino dissimulato, che senza rendertene conto ti cattura per sempre!

Questo fascino, unito a quell’atteggiamento un po’ algido ed altezzoso sembrava ricalcassero la mia personalità. Così è iniziata la mia grande avventura con questa razza che mi ha arricchita donandomi immense sorprese e soddisfazioni.

Lo Scottish appartiene ad una tra le più antiche razze delle Highlands Scozzesi e questo lo arricchisce di una grande stabilità e gli dona un animo nobile e generoso.

Il primo impatto con lo Scottish è questo; ma poi, conoscendolo meglio, ci si rende conto che è un cane affettuoso e leale, il compagno di vita perfetto, attento, vivace e silenzioso, con uno sguardo limpido e sincero che è tra i più eloquenti.

IMG_2725-min.JPG

Il mio principale scopo è quello di allevare nello sforzo continuo di migliorare la specie, selezionando quegli esemplari che maggiormente rappresentano in bellezza, purezza e caratterialità lo spirito di questa razza.

Dopo la soddisfazione di aver selezionato e riprodotto nel migliore modo possibile, ecco che ci sono mille altre cose da tenere presenti: la complessità della riproduzione, la nutrizione, la crescita, lo svezzamento, l’educazione delle cucciolate, l’affidamento alle nuove famiglie, l’addestramento degli esemplari.

Questo è un lavoro lungo, faticoso, ma che alla fine regala quei risultati che sono l’orgoglio e il presupposto indispensabili per il buon proseguimento.

La storia del mio allevamento è racchiusa in queste poche righe, aggiungendo in ultimo l’immensa soddisfazione che hanno portato le nascite di quegli esemplari che, testati in gara, hanno vinto campionati di bellezza nazionali, esteri ed internazionali.”

bottom of page